Sentiamo molte dicerie e falsi miti sulla skincare che sono stati tramandati dalle nostre nonne e zie, fino a trasformarsi in vere e proprie fake news nell’epoca di internet. Grazie alla disponibilità infinita di fonti e di pareri di esperti sul web, finalmente possiamo spiegare perchè si tratta di falsi miti che non vanno assolutamente ascoltati, se desideriamo una pelle sana. Ecco i 5 falsi miti a cui non devi più credere e perchè.

Gli acidi esfolianti assottiglianno la pelle

L’esfoliazione chimica può far paura e spesso molte dicerie sono state fatte circolare su questo processo che, se svolto con la massima attenzione come esige ogni trattamento, può solo che migliorare le condizioni della nostra pelle. Gli acidi esfolianti come BHA e AHA lavorano all’interno dei diversi strati dell’epidermide, penetrando in diverse profondità, riuscendo così anche a stimolare il turnover cellulare. Per questo motivo non si tratta di un esfoliazione superficiale e non porta nessuna riduzione dello strato corneo.

La pelle grassa non ha bisogno di essere idratata

Le caratteristiche della pelle grassa le conosciamo bene, e l’eccessiva produzione di sebo su tutto il viso fa desistere le persone con questa tipologia di pelle nell’applicare un buon idratante viso. Non c’è niente di più sbagliato! Tutti i tipi di pelle hanno bisogno di idratazione. Non applicando un prodotto idratante, le pelli grasse tendono a far disidratatare la propria pelle e portare a una produzione ancora maggiore di sebo, come reazione di difesa della pelle già non regolare per cause spesso ormonali. Le pelli grasse devono applicare un idratante leggero, magari in gel, che non contenga attivi nutrienti come olii e burri e abbia proprietà seboregolatori.

Il trucco rovina la pelle ( e fa venire i brufoli)

In caso di patologie della pelle come l’acne, si è sempre sentito dire che utilizzare il trucco con troppa frequenza poteva peggiorare la situazione. Non è certamente il makeup, se scelto rispettando la propria tipologia di pelle assieme a un accurata skincare, a portare alla comparsa di più imperfezioni ma sono una scorretta detersione, una mancata attenzione verso la scadenza dei prodotti cosmetici e la poca igiene dei pennelli e strumenti makeup, in cui si annidano batteri che possono causare brufoli e imperfezioni.

I brufoli si tolgono con il dentrificio oppure con bicarbonato e limone

A chi non è mai capitato di trovarsi un brufolo in mezzo alla fronte oppure sul mento poco prima di un evento importante? La soluzione non è da ritrovarsi nei metodi fai da te: utilizzare il dentrificio o una pasta di bicarbonato e limone infiamma solo la zona ulteriormente, portando in alcuni casi alla scomparsa momentanea dell’imperfezione ma accompagnata da rossori e secchezza eccessiva della zona. Una corretta skincare routine con prodotti contenenti acido salicilico e il giusto uso delle maschere purificanti, vi aiuterà a combattere le imperfezioni dell’ultimo minuto.

La pelle si abitua ai prodotti skincare

Uno dei falsi miti più terribili riguarda la beauty routine. Si dice che la nostra pelle si abitui ai prodotti skincare che stiamo utilizzando e per evitare che non “funzionino” più, bisogna cambiare spesso routine. In realtà non è affatto così, se percepiamo che un prodotto non fa più per noi è perchè sono cambiate le nostre esigenze in base ad età, stagione, fattore ormonali. Per alcuni prodotti si ha inoltre bisogno di un periodo di tempo prolungato per permettere agli attivi di fare effetto, cambiare routine frequentemente non porterebbe a galla i benefici degli ingredienti!

 

 

 

Write A Comment

Pin It