La nostra pelle non è uguale in ogni sua zona! Anche se non abbiamo la pelle mista, la nostra pelle non è sempre uguale e può avere zone più oleose, più disidratate o più spente. Per ovviare a queste problematiche, arrivano in nostro soccorso le maschere viso applicate con il metodo del multimasking. Continua a leggere per scoprire tutti i benefici del multimasking.

Multimasking: cosa è e quali sono i suoi benefici

Il multimasking consiste nell’applicare diverse maschere in diverse zone del viso, per curare e risolvere le problematiche corrisponendi ad ogni parte della propria pelle. Per eseguire questa tecnica vanno usate maschere in crema ( con unica eccezione dei patch occhi) e vanno scelte con attenzione le maschere per ogni zona del viso.

Rispetto all’applicazione di una classica maschera su tutto il viso, utilizzare il metodo del multimasking perfette di risparmiare tempo e di focalizzare tutti le attenzioni e gli attivi del singolo prodotto nella zona corretta. Non c’è più bisogno di seccare troppo le zone della nostra pelle che non hanno bisogno di essere purificate, o idratare troppo zone che non sono disidratate: con il multimasking ogni angolo della vostra pelle riceve la giusta attenzione con il giusto prodotto.

 

Multimasking: quali maschere applicare e come per avere una pelle da urlo

Le migliori combinazioni di multimasking si svolgono con almeno due maschere oppure con tre maschere, che avranno tre diverse funzioni e andranno applicate in tre punti diversi del nostro viso.

Ecco alcuni esempi di come si possono strutturare dei multimasking:

  • una maschera viso purificante nella zona T, una maschera idratante nella zona delle guance e una maschera contorno occhi – in questo modo la zona in cui si formano più imperfezioni sarà purificata, mentre non dimenticherete di idratare la zona delle guance( che non è solo più secca nelle pelli miste) e lasciare il contorno occhi idratato e levigato
  • una maschera viso purificante ed esfoliante nella zona del naso e del mento, una maschera ossigenante e idratante e dei patch occhi – se il vostro viso presenta più problematiche in diversi punti, agire in questo modo è un ottimo metodo per garantire una sessione di multimasking funzionante e efficente per la nostra pelle, senza dimenticare nulla!
  • una maschera illuminante su tutto il viso, mentre dei patch occhi o una maschera contorno occhi nella zona perioculare – questo tipo di multimasking è indicato sopratutto per le pelli molto secche e spente, che non hanno particolarmente bisogno di purificare la pelle e che necessitano una maggior idratazione di diverse aree del viso

Nella scelta delle maschere dovete inoltre assicurarvi che i tempi di posa non siamo troppo distanti gli uni dagli altri, per non incorrere in troppe difficoltà nella rimozione dei prodotti.

 

 

 

Write A Comment

Pin It